top of page
  • Immagine del redattoreireneturiniart

Noi siamo ciò che coltiviamo - Dicembre in consapevolezza



Novembre è stato un mese tosto.! Ci ha messo tutti in discussione come Umanità.. basti pensare alla Guerra in corso tra Israeliani e Palestinesi, l'uccisione efferata di Giulia Cecchettin, la 105ª donna uccisa in Italia dall'inizio dell'anno* (ad oggi 03.12.2023). Nella lettura passata, avevamo parlato di essere autentici e togliersi le vecchie maschere per farsi vedere a gli altri per come siamo. Se vuoi puoi leggerlo qui.

Era un invito a fare silenzio e ascolto, per accogliere ciò che sta avvenendo nel Mondo. La violenza in questo pianeta sembra aver preso il sopravvento... possiamo noi accogliere, ascoltare le urla dei bambini e provare a trasformare noi stessi? Il mese di Novembre ci metteva alla prova in questi termini... e Dicembre?


Veniamo a noi, in questi articoli trovi sempre:

  • La lettura con lo Strumento dei Tarocchi di Marsiglia... se questo è un metodo che ti è affine. Ti ricordo che il mio modo di utilizzo, è introspettivo e di conoscenza di Sè, non è minimamente mistico o di predizione... quello lo lasciamo a altri, noi viviamo nel presente! Semplicemente è uno strumento (quello dei Tarocchi) "popolare" di facile interpretazione... guarda se ti risuona, se è qualcosa che rivedi in te... durante la settimana, cosa noti, cosa stai "vedendo" nelle carte di te? Anche questo è sempre un modo, per rimanere presenti a se stessi..

  • Spunti di consapevolezza e ascolto... puoi leggerla quante volte voi, e tenerla presente durante questa settimana, vedere se ti risuona. Si tratta semplicemente di un modo per stare presente a se stessi e non farsi portare via, da gli eventi di tutti i giorni. Ricorda sempre di tutelare il tuo spazio interno dagli eventi esterni...

Spero che troverai utile uno di questi due modi di pratica, oppure che ti siano utili tutti e due!


Energetica con i Tarocchi per il mese di Dicembre '23

  • Gli Innamorati VI: questo Arcano parla dell'incontro con l'altro... Noi siamo L'altro, noi siamo ciò che vediamo negli altri. Dicembre è anche il mese di Natale, "dell'essere tutti più buoni"... quindi questa carta parla di un incontro tra noi e chi abbiamo vicino. Più in generale parla delle relazioni e del modo di relazionarsi con gli altri, il III di spade, ci racconta della confusione mentale e di un caos tale che può far perdere il controllo. Sembra ci sia una scelta a compiere e da fare con moderazione... cosa vogliono le due figure a i lati da quella in centro? Può anche indicare una negoziazione, un rivedere un rapporto sociale e amoroso.

  • L'Appeso XII: è in attesa, prende tempo. Potrebbe slegarsi in qualsiasi momento a andare in giro per il mondo ma sceglie di aspettare.. Di prendersi il tempo per Decidere, una pausa meditativa, per valutare e ponderare. In questo caso, essendo collegata a Gli Innamorati, i Tarocchi ci indicano la strada della diplomazia, ponderare, riflettere, negoziare. Il IIII di spade, ci invita a riflettere con spirito pratico e intelligenza razionale, riguardo le questioni da affrontare.

  • L'Imperatore IIII: stabilità, Potere, Responsabilità.. queste alcune delle qualità Umane che rispecchia questo Arcano. L'imperatore siede in con portamento sicuro, è il compagno stabile, il padre protettivo, la stabilità e sicurezza economica. La regina di Coppe, colei che detiene in mano la coppa emozionale, può rappresentare la bontà e l'amore caritatevole.. oltre che la gelosia e l'ossessività.

I Tarocchi per il mese di Dicembre ci suggeriscono di fare una scelta, e "sistemare" con razionalità e amorevole gentilezza il mondo delle relazioni. Essere quello che siamo, farci vedere a gli altri, non implica uccidere e fare guerre... ciò che ci differenzia dagli animali è la capacità di Poter scegliere. Possiamo scegliere di utilizzare e mettere in campo quello che è il dono universale dell'amorevole gentilezza. Ascoltare gli altri mettendo in pratica le nostre buone qualità, quelle che fanno grandi gli esseri Umani.



Spunti di Consapevolezza


Esercitarci all'Amorevole Gentilezza, è uno dei migliori doni che possiamo fare a noi stessi/e e a gli altri. Camminare nel Mondo con amore e compassione vuol dire far cessare Guerre e Uccisioni. Nel nostro piccolo se solo riusciamo a stare in uno stato di amorevole gentilezza per dieci minuti al giorni, possiamo cambiare le sorti di un intero paese, del vicino di casa o del condominio. Poniamo un esempio pratico, proprio del condominio: siete ad una riunione di condominio; di solito è uno dei miglior posti per urlare e litigare un po' con il vicino; ognuno ha la sua ragione, ognuno ha un punto divista personale e lecito.. Quindi che fare? Come praticare l'amorevole gentilezza nella riunione di condominio?

Amorevole gentilezza, non vuol dire essere sempre gentile e dire che va' tutto bene anche quando non lo è... vuol dire provare a mettersi nei panni dell'altro, ascoltare il proprio punto di vista, vuol dire rispondere con educazione, perché rispondiamo come vorremmo che gli altri ci rispondessimo. Vuol dire provare una specie di affetto gentile verso l'altro, perché sappiamo che siamo simili, molto più simili di quello che pensiamo, vuol dire permetterci di mettere da parte L'Ego e per una buona volta stare in quello che sentiamo... tutelando noi stessi e gli altri... Gentilezza per noi e per chi abbiamo in torno, amore per noi e per chi è insieme a noi... Amore per chi odiamo, anche se a i nostri occhi è il peggior vicino di casa del mondo...


Tradotto in pratica? Quanto riesco a mettermi nei panni del vicino di casa? Come mi comporto con chi ho vicino? Lo tratto come vorrei essere trattato/a? Oppure urlo, perché voglio far prevalere le mie ragioni? Faccio almeno un gesto gentile al giorno? Così da coltivare questa Idea di Amore incondizionato?

Mi torna in mente la frase: “Praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso”... con l'unica differenza che c'è un Senso... Noi siamo ciò che coltiviamo, chi scegliamo di essere. Possiamo imparare a coltivare le virtù dell'essere Umano oppure no. Sta a noi scegliere chi vogliamo essere.! Dicembre ce ne darà l'occasione.

P.s. all'inizio non ci riusciremo a coltivare l'amorevole gentilezza... non pensate sia una cosa facile, come tutte le cose ci vuole un po' di addestramento e pazienza ... Buona Pratica!

34 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page